“Analisi linguistica e letteraria” – Invito alla collaborazione

[Per problemi tecnici (la pagina risultava irraggiungibile ad alcuni soci) ripubblichiamo la call for papers inviataci dal socio Guido Milanese].

 

La rivista Analisi linguistica e letteraria, pubblicata a cura della Facoltà di Lingue dell’Università Cattolica, si caratterizza per una serie di Rassegne di aggiornamento su diversi campi di ricerca. Dal numero 1/2017 la rivista pubblica una Rassegna di Tradizione della cultura classica a cura di Guido Milanese. La rivista è completamente in Open Access ed è in Classe A in molte discipline. Il link della rivista è il seguente:

http://www.analisilinguisticaeletteraria.eu/

Il link della Rassegna (purtroppo molto lungo!) è il seguente:

http://www.analisilinguisticaeletteraria.eu/wp-content/uploads/2017/09/ALL%201%202017_Rassegna%20di%20Tradizione%20della%20cultura%20classica.pdf

Rivolgo un invito a tutti i Colleghi interessati all’argomento ad inviare semplici schede di lettura di libri, articoli, miscellanee che riguardino in generale la tradizione classica, gli studi sulla traduzione di opere antiche, le riscritture di testi classici. Trattandosi di schede, purtroppo non si tratta di “prodotti” valutabili dall’ANVUR ma certamente di contributi utili per la comunità scientifica, in particolare per il dialogo tra gli studi sul mondo classico e gli studi sul mondo moderno e contemporaneo. Le lingue di redazione delle schede sono preferibilmente l’inglese o l’italiano, ma sono accettate con gratitudine anche schede nelle principali lingue europee.

Grato per la collaborazione, prego di inviare i contributi, con oggetto “RASSEGNA ALL” all’indirizzo di mail guido.milanese@unicatt.it.

Alfredo Ghiselli compie 101 anni

Il prossimo 28 ottobre Alfredo Ghiselli, socio della CUSL fin dalle sue origini, compirà 101 anni. A lui i più sinceri auguri da parte del Consiglio direttivo e di tutta la Consulta.

Chi desiderasse porgere i suoi auguri direttamente al prof. Ghiselli può chiedere i suoi recapiti al nostro socio e collega Giuseppe G. Biondi.