La scomparsa di Antonio La Penna

Si è spento a Firenze il 9 aprile 2024, all’età di 99 anni, Antonio La Penna, insigne latinista, filologo classico e storico del mondo antico, vivace protagonista del dibattito intellettuale e civile, esempio di rigore e alacrità, maestro di generazioni di studiosi, professori dell’università e insegnanti della scuola italiana. Era socio dell’Accademia Nazionale dei Lincei ed era stato insignito del Premio Feltrinelli per la storia e critica della letteratura. Formatosi a Pisa, alla Scuola Normale, dove era stato allievo di Giorgio Pasquali, del cui magistero è stato uno dei più illustri continuatori, ha tenuto per decenni l’insegnamento di Letteratura latina all’Università di Firenze e di Filologia latina alla Scuola Normale di Pisa. Nella sua lunga e operosa vita ha lasciato studi di fondamentale importanza su una gamma impressionante di autori e problemi, dalla storiografia latina e in particolare Sallustio, alla poesia dell’età augustea (Virgilio, Orazio, Properzio, Tibullo, Ovidio), alla favola antica, alla letteratura della prima età imperiale, alla ricezione del mondo classico nella cultura europea. [M.L. Delvigo et al.]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Bad Behavior has blocked 82 access attempts in the last 7 days.