CFP “Vichiana”

Il prossimo 2024 la rivista “Vichiana”, fondata e diretta da Carlo Del Grande, da tempo in fascia A e inclusa nella indicizzazione di SCOPUS, compie sessant’anni. Nel 1972, dopo due anni di forzato arresto, il periodico, pubblicato a Napoli dall’editore Loffredo sino al 2013, avrebbe offerto al lettore un corposo saggio dell’Arnaldi, condirettore dal 1968, su La crisi morale dell’età argentea (pp. 3-67). La tematica, per chi, come noi, cerca e trova un’efficace dialettica nella nuova funzione e nel rinnovato ministero della parola anche nel messaggio della tradizione classica, appare, oggi, ancora una volta gravata di una drammatica attualità.
“Vichiana” associa al tradizionale profilo storico-filologico-letterario approcci allargati alle molte possibili connessioni dei testi classici in cui la cultura del nostro tempo ha saputo e sa con la sua analisi dinamica coinvolgerli per «continuità, distanza, conoscenza» (Settis). Un ampio scandaglio nel Fortleben dell’Antiquity, con indagini nella sfera del cinema, del teatro, della musica, concorre alla riduzione e/o alla dilatazione degli spazi intercorsi tra gli antichi e i moderni. L’indagine antropologica del e nel mondo sta notoriamente contribuendo ad una più avvertita rifioritura delle humanities nella nostra coscienza. Gli studi dedicati alla relazione tra fonti letterarie e fonti giuridiche, inoltre, in cui si intersecano i poliedrici quadri esistenziali e le svariate interpretazioni del reale, consentono esplorazioni suscettibili di esiti conoscitivi sorprendenti. Una Altertumswissenschaft arricchita di nuovi possibili campi di ricerca, nuove modalità di analisi, nuovo spirito di iniziativa, a sua volta promuove il rinascimento di noi stessi.
L’editore, prof. Fabrizio Serra, i membri del Comitato scientifico, della Redazione e il direttore, prof. Crescenzo Formicola, intendono celebrare la ricorrenza con l’organizzazione di un Convegno da tenere a Napoli, e, soprattutto, con l’allestimento di un volume miscellaneo nella collana «Biblioteca di “Vichiana”» (FERVET OPUS. Per i primi 60 anni di “Vichiana”), aperto ed inclusivo, nello spirito della linea culturale della stessa Rivista.

———
Gli studiosi che vorranno aderire all’iniziativa possono inviare il loro paper ai seguenti indirizzi e-mail:
olgacir@libero.it – mpaladin@unina.it – lentano@unisi.it – sergioaudano70@gmail.com –
creformi@unina.it. I contributi saranno sottoposti a peer-review anonima. La Submission Deadline è fissata per il 30 marzo 2024; ciascun contributo non dovrà superare le 32.000/33.000 battute, spazi bianchi e Note comprese; i criteri editoriali sono quelli della Rivista; si possono leggere online digitando «Libraweb –Pubblica con noi».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Bad Behavior has blocked 82 access attempts in the last 7 days.